follow me

Moschino @h&m the capsule

Moschino @h&m the capsule

Siamo a  New York, Pier 36, una location sull’East River a poca distanza dal ponte di Brooklyn dentro però sembra di essere a Times Square, con i suoi maxi schermi e le luci al neon colorate, in perfetta sintonia con il mood degli abiti firmati da Moschino, una collezione composta da felpe, catene, abiti in  pelle nera, e tute dalle stampe ironiche e coloratissime. Arriverà negli store solo a novembre e sono già tutti in fermento per la collezione disegnata  per H&M. Ad indossare i capi disegnati da Jeremy Scott c’erano tutte le super top del momento dalle sorelle Bella e Gigi Hadid, a Winnie Harlow, Candice Swanepoel e Joan Smalls ed anche la venere nera Naomi Campbell. Jeremy Scott ha mixato cartoni animati e street style, con infiniti elementi luccicanti del mondo hip-hop per creare un look 100% Moschino! Una collezione che rappresenta la più autentica essenza del brand. 

La mia attenzione si è focalizzata, oltre che sul evento, anche sulle immagini pubblicitarie (lookbook con protagonisti Aquaria, vincitrice della decime edizione di Drag Racing di RuPaul, ma anche le gemelle influencer Amiaya) fatte per promuovere gli outfit, modelli e modelle completamente differenti tra loro, e neanche a pensarlo, i capelli sono un mix tra animo punk e bon ton, ci sono “caschetti” colorati, creste in pieno stile british anni 80, onde voluminose dai toni platino o capelli raccolti con dei bun, un vero e proprio tributo al mondo degli eccessi in chiave rock. Oramai il mondo della moda capelli ci ha abituati ad ogni tipo di ispirazione, i 2 fattori fondamentali da leggere nelle scelte di Moschino sono sicuramente, l’infuenza punk e la valorizzazione dei capelli (taglio, colore e styling) in tutte le forme più estreme, soprattutto nei dettagli, basta guardare le mini fringe ed i colori utilizzati.