follow me

K-Now CULTURAL FUSION

K-Now CULTURAL FUSION

“Heritage”, dal latino hereditas, “eredità”, è oggi associata al concetto di patrimonio culturale trasmesso di generazione in generazione: “cultural heritage”, nel senso di conoscenze, identità, saperi che condivide una comunità. Un patrimonio in divenire, mutevole, che già nel suo stesso significato, cioè trasmettere il sapere con il fine di attualizzarlo e farlo accrescere, promuove il rispetto per la diversità e la creatività umana. Per questo abbiamo deciso di scattare la nuova Collezione S/S 2019 a Cape Town, per rielaborare e ampliare la nostra continua ricerca di una bellezza reale, comprensiva anche di imperfezioni, al di là di stereotipi riguardanti forme, età, razza e genere. Come naturale evoluzione del concetto contemporaneo di moda.

Lettura contemporanea di “etnico”, concetto una volta precisamente distinto tra Oriente e Occidente, il più delle volte rappresentato da raffinati tribali africani. Oggi invece, grazie alla  possibilità di viaggiare, realmente o virtualmente, ovunque nel mondo, esiste una maggiore contaminazione tra culture completamente diverse tra loro, ma che in qualche modo danno vita ad un mix&match interessante, carico di carattere e significato. Colori e stampe proiettano positività e storia, forme morbide e tessuti leggeri comunicano voglia di movimento, fisico e mentale. Il ruolo dei capelli all’interno di questo “colorful world” è fondamentale, rappresentando l’equilibrio, il gusto, l’armonia. Le forme evocano una delicata morbidezza e fluidità, e proprio per questo necessitano di lunghezze trasversali; i colori rappresentano la natura: il biondo, come filo conduttore, si arricchisce di sfumature come sabbia e corallo, i marroni ricordano la terra con venature ambrate. Cultural Fusion trasmette benissimo il concetto di “Age Fluid”, dove al posto di un’età anagrafica, come target finale c’è un’identità di cui andare fieri: “Lottare per rimanere giovani in eterno o soccombere allo sbiadimento estetico con l’arricchimento culturale maturato con il passare del tempo?”.

 

K-NOW Collection
Creative director Mauro Galzignato
Hairstylists Davide Carlucci, Riccardo Rogari, Antonio Candido, Pierre Baltieri, Diego Comandulli, Francesca Morelli
Photographer Fernando Gomez / Aura Photo Agency
Backstage Mark David Alunni
Editor in chief Alessandro Di Giacomo
Art director consultant Asso Creative Studio
Fashion producer Bookin’ Agency
Powered by Kemon